martedì 22 maggio 2018
Bandiera ItalianaEnglish flag

Cava Romana

resti di Colonne Romane a ridosso della spiaggia

Cava Romana
La ricchezza di materiale e la favorevole posizione per il trasporto navale verso Ostia hanno fatto in modo che le coste del comune di Santa Teresa Gallura diventassero, in epoca romana, il sito di elezione per l'estrazione del granito.
La penisola di Capo Testa, di Municca, Capo Falcone e gli isolotti della Marmorata portano ancora oggi i segni di quell'intensa attività estrattiva. Nei siti è possibile osservare i sistemi di taglio e di lavorazione del granito che hanno trasformato i morbidi profili delle rocce modellati dal vento in pareti perfettamente rettilinee.
Il sistema usato era quello "a gradoni", con la roccia che veniva tagliata gradualmente dall'alto verso il basso, fino a spianare completamente la parte emergente. L'estrazione avveniva per tagli ortogonali, praticati lungo i piani naturali di frattura propri del granito che consentono stacchi netti delle porzioni di roccia.
Ben visibili sono i tipici fori di inserzione dei cunei che hanno lasciato le loro impronte lungo i bordi e sui piani naturali di stacco.
Le cave vennero sfruttate anche in epoca medioevale; da qui proviene infatti il granito delle colonne del Duomo e del Battistero di Pisa.
  • Indirizzo: Promontorio di Capo Testa
  • Località: Santa Teresa Gallura
©Intour Project vacanze@ingallura.it - sant'Antonio di Gallura (OT) p.iva 02429980903 c.f. RCCBTS68D43B354H
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK